È un gruppo di ragazzi ( 3°-5° elementare ) che si ritrova al sabato per passare un pomeriggio assieme, tra attività e formazione...ma soprattutto gioco!

 

 

 

 

Un pomeriggio tipo dei KEY-BOYS ADS:

  • Ore 16.00: ritrovo in Oratorio
  • Ore 16.15: Gioco
  • Ore 17.15: Merenda
  • Ore 17.30: Momento formativo
  • Ore 18.30: Pausa
  • Ore 19.00: S.Messa in Santa Maria Assunta con i Leader ADS e i gruppi Scout

KeyBoys 2018

Qual Buon Vento?

An ADS experience

In oratorio soffiò un buon vento: animazione in cortile e compagnia agli anziani moglianesi grazie alle idee dei ragazzi dei gruppi ads

 

Da gennaio a marzo i gruppi ads sono stati protagonisti del concorso indetto dall’mgs triveneto: Qual buon vento? #fdr2018

 

Il concorso Qual buon vento? chiedeva a ciascun oratorio e scuola salesiana di mettere nelle mani dei più piccoli la possibilità di progettare un’iniziativa di solidarietà rivolta alle persone del proprio territorio, così come aveva fatto Attilio Giordani nella Milano degli anni ’60, e di raccontare il tutto con un video.

 

Il video più bello sarebbe stato poi premiato durante la Festa dei Ragazzi che si è tenuta l’11 marzo a Jesolo. Ecco quello prodotto dal nostro oratorio.

 

Per il concorso come oratorio abbiamo scelto di lavorare in rete tra animatori del gruppo leader e animatori del gruppo key-boys. Questa nuova équipe allargata si è trovata tutte le settimane per progettare le tre tappe del percorso. In ciascuna tappa veniva chiesto ai ragazzi di vedere un video, soffermarsi a riflettere su una dimensione della propria vita, fare un’attività e infine leggere una lettera imbustata proveniente direttamente dallo staff del concorso e uguale per tutte le realtà partecipanti. Nemmeno gli animatori conoscevano il contenuto delle buste.

 

A inizio del percorso è stato per noi fondamentale confrontarci in profondità con le famiglie all’interno di una riunione apposita e poi lungo le settimane. Ciò ci ha dato modo di lavorare in sinergia durante questa piccola impresa.

 

In sintesi le tre tappe hanno riguardato

 

1.     La mappatura dei bisogni del territorio: quali povertà sono presenti a Mogliano?

2.     La scelta: le capacità che abbiamo da mettere a disposizione di queste persone e verso dove vogliamo andare

3.     La realizzazione: recupero di materiali e realizzazione concreta delle idee

 

Il gruppo leader (circa 15 ragazzi della secondaria di primo grado) ha realizzato due iniziative: l'animazione ai più piccoli in oratorio al pomeriggio in autogestione e la realizzazione di dolci per i ragazzi dell'oratorio e la mensa dei poveri a Mestre.

 

Il gruppo dei key-boys (20 bambini della primaria) ha individuato delle persone anziane (ognuno una persona che può facilmente raggiungere a piedi) e insieme a piccoli gruppi si sono organizzati per realizzare dei racconti scritti, delle torte, un'attività di gioco attraverso le immagini di città che queste persone non possono più raggiungere.

 

Alla fine del percorso abbiamo chiesto ad alcuni dei key-boys e dei leader che cosa aveva lasciato loro questa esperienza. Ci hanno risposto che è piaciuto tanto «lavorare con gli amici» e «divertirsi con gli amici». Ma anche «trovarsi in settimana con gli amici» come quando si sono dovuti organizzare per pensare alle domande da fare agli intervistati o per condurre dei giochi di animazione per i bambini del cortile dell’oratorio durante i pomeriggi dei mesi scorsi oppure quando si sono messi d’accordo per fare i biscotti al cioccolato che poi avrebbero portato ad attività il sabato. E poi «fare le interviste insieme», mettersi in gioco e «decidere insieme ai miei amici come aiutare gli altri». Per i più piccoli è stato significativo aiutare gli anziani, ad esempio scrivendo un racconto per loro o, addirittura – come racconta una bambina particolarmente originale – facendo loro dei massaggi!

 

Nelle prossime settimane l’équipe che si è occupata di questa iniziativa si ritroverà per valutare l’esperienza appena terminata e per decidere insieme se e in quali forme portare avanti quello che i bambini, le bambine, i ragazzi e le ragazze hanno ideato con tanta partecipazione e voglia di mettersi a servizio. Crediamo infatti che, più che i nostri pensieri e i nostri sforzi fisici, il Signore ci stia chiedendo di lavorare per far spazio alla sua azione, affinché il suo vento riesca davvero a soffiare.

 

Annachiara Meneghetti

responsabile gruppo key-boys


KeyBoys 2017


I biscotti per Natale!


Equipe Key-Boys

Animatori per passione!








Campo elementari 2016

-

"Baita Don Bosco" a Cant del Gal